Tokens24.com is your single stop for crypto

Più di 900 licenze per le attività di criptovaluta sono state rilasciate dall’Estonia  

Non categorizzato

Nell’ultimo anno, l’Estonia ha rilasciato più di 900 licenze a società di criptovaluta che hanno abbracciato questo settore in crescita.

L’Estonia è una delle prime autorità dell’Unione Europea a legalizzare tutte le attività legate alla crittografia. L’Estonia ha due tipi di licenze che ha rilasciato. Uno ha a che fare con la gestione degli scambi di beni digitali, mentre l’altro ha a che fare con la fornitura di servizi per i portafogli, e la parte migliore è che ci vogliono solo due settimane per ottenere l’approvazione.

Oltre 500 società di digital asset hanno ottenuto la prima licenza, mentre circa 400 fornitori di portafogli cripto hanno ottenuto la seconda licenza.

Secondo una pubblicazione di un membro dello studio legale Njord, Nikolay Demchuk, il processo di acquisizione di una licenza è un processo senza problemi.

Una volta che un richiedente richiede la licenza, l’EFIU (Estonian Financial Intelligence Unit), il dipartimento responsabile dell’assegnazione delle licenze, ha circa 30 giorni di tempo per esaminare ogni domanda. Tuttavia, la maggior parte delle volte, le licenze vengono approvate in una o due settimane. Al contrario, l’EFIU può ritirare la licenza di un richiedente se lo stabilimento non ha iniziato ad operare entro 6 mesi dall’acquisizione della licenza.

Sulla base del rapporto di Demchuk, le aziende che intendono acquisire una licenza sono tenute a rispettare un diverso insieme di norme e regolamenti KYC (KYC (Know your customer) contro il riciclaggio di denaro sporco. Tutte le entità di criptovaluta che effettuano la loro registrazione in Estonia opereranno legalmente nell’Unione Europea (UE).

Nel frattempo, indipendentemente dal fatto che il governo ha svolto bene il proprio ruolo e si è assicurato che non ci siano ostacoli, le nuove società si lamentano del fatto che le banche locali si rifiutano di offrire i loro servizi ai clienti affiliati alla moneta criptata. Nella stessa luce, Demchuk ha detto che “Aprire un conto bancario è il problema più grande che le società di crittografia devono affrontare. Le banche estoni non sono ancora pronte a servire i clienti che operano con la moneta criptata”.

Leave a Reply

Please Login to comment

Newsletter

Community