Tokens24.com is your single stop for crypto

Servizi di abbonamento alla Blockchain: ERC948

Blockchain

L’economia degli abbonamenti
Negli ultimi anni si è registrato un notevole aumento del modello di business in abbonamento, soprattutto perché i consumatori preferiscono ora acquistare quantità consistenti di prodotti dopo un periodo di tempo specifico. L’economia degli abbonamenti si è diversificata, spaziando dai prodotti per la casa ai contenuti in streaming. Si dice che i siti di streaming dei media come Netflix abbiano trasformato oltre il 46% degli ex acquirenti online in acquirenti in abbonamento. Inoltre, si stima che a partire dal 2014 la visita ai siti web in abbonamento sia aumentata di oltre l’800%, con oltre 37 milioni di visitatori.

Mentre la tecnologia blockchain prende lentamente il sopravvento sui modelli di business, è prudente analizzare come la blockchain e la massiccia economia in abbonamento possono avere un’interazione. ERC948 di etereum è stato progettato specificamente per questo scopo e questo articolo intende riesaminarlo e determinare se è adatto per lo scopo previsto.

Modelli di abbonamento con Etere
Forse ci si sta chiedendo perché gli attuali modelli Ether non possano essere utilizzati per creare un servizio di abbonamento funzionante. Ecco alcuni motivi:

Lanciare un modello di abbonamento con Ether significherebbe dare molto lavoro ai consumatori esistenti. Per esempio, essi dovrebbero non solo stabilire ma anche controllare un abbonamento prepagato con Ether, tenerlo in escrow e se lei vuole estendere l’abbonamento, aggiungere al escrow. Questo metodo richiede quindi ai clienti di finanziare il deposito a garanzia ogni mese, o almeno di effettuare un pagamento anticipato, il che lo rende piuttosto noioso e non facile da usare.

Alcuni hanno sostenuto che il protocollo etere ERC-20 si colloca meglio come modello di abbonamento. Tuttavia, come indicato di seguito, presenta anche diverse sfide.

Modelli di abbonamento con Ether-20
Questi modelli invierebbero un’e-mail al consumatore alla fine di ogni mese, chiedendogli di confermare se continuare con il servizio. Seguirebbe la seguente sequenza:

Invio e-mail
Ricezione e-mail
e-mail di apertura
Firma di una tx
Trasmissione di un tx
Ciò è contrario alle basi psicologiche dei servizi in abbonamento, in quanto impone al consumatore di aderire più volte. Inoltre, il consumatore è costantemente in guardia contro l’impegno finanziario che deve assumersi, creando attrito e sviluppando un punto debole. Uno studio ha rivelato che il 40% degli abbonati ha annullato uno o due abbonamenti nel 2017. Anche questo processo di opt-in non è sostenibile, in quanto in futuro i clienti dovrebbero disporre di decine di servizi in abbonamento. Sarebbe piuttosto noioso continuare ad approvarli tutti alla fine del mese.

L’ERC-20 fornisce inoltre agli utenti un metodo di opt-out in base al quale essi scelgono di interrompere l’attività invece di continuare. Un’azienda che utilizza questo modello dovrebbe fornire ai clienti le seguenti caratteristiche:

Approvare X, dove X rappresenta il prezzo al mese.
Approvare N se N rappresenta il numero di mesi di validità del contratto.
La società avrebbe quindi effettuato i relativi trasferimenti su base mensile. Questo modello, tuttavia, solleva due questioni:

Un’impresa dovrebbe fornire al cliente forti garanzie in merito alla data di annullamento dell’abbonamento.
La scelta della durata di N è lasciata al cliente. Inoltre, una volta che N è finito, il cliente deve rinnovare l’abbonamento. Ciò presenta un problema in quanto più decisioni sono imposte a un cliente, meno è probabile che il cliente sia disposto a seguirle tutte.
Abbonamenti al modello CER-948

Questo modello è stato progettato nel tentativo di correggere i difetti dei modelli di cui sopra. Il modello di opt-out proposto funzionerà essenzialmente come segue:

L’utente accetta che i gettoni ‘X’ vengano rimessi dal suo portafoglio ogni periodo di tempo ‘Y’ dall’azienda ‘Z’.
L’utente ha il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento.
Il consenso dell’utente dipende dalla disponibilità dei gettoni ‘X’.
Il successo di questo modello dipenderebbe inoltre da quanto segue:

Contratti condivisi
Come indicato in precedenza, il futuro potrebbe far sorgere un momento in cui i clienti hanno numerosi abbonamenti a diversi prodotti esistenti. I contratti condivisi permetterebbero quindi di risparmiare al cliente la pressione di dover controllare ogni singolo abbonamento. L’unico svantaggio è che esisterebbe un’unica fonte di vulnerabilità, a differenza dei contratti decentralizzati in cui il rischio sarebbe ripartito.

Volatilità di prezzo
I prezzi dei gettoni sono molto versatili e tendono ad aumentare o diminuire di tanto in tanto. Questo significa che la quantità di gettoni ‘X’ che si sarebbe addebitato sarebbe incerto e dipenderebbe dalla propria fortuna come gettoni possono essere estremamente a buon mercato oggi e molto costoso domani. A questo si può porre rimedio fissando un costo di sottoscrizione standard in valuta locale e trasferendo l’importo corrispondente alla velocità di trasferimento in vigore al momento del trasferimento.

Fornitori di servizi
I fornitori di servizi dovrebbero inoltre far fronte alla sfida di stipulare un contratto “intelligente” con ciascuno dei loro abbonati. A questo si potrebbe porre rimedio creando un contratto intelligente che si applichi a tutti i membri. Tuttavia, ciò potrebbe non essere applicabile se un fornitore di servizi ha diversi pacchetti di abbonamento.

Conclusione
Nonostante le numerose sfide da affrontare, Ethereum-948 offre sicuramente un ambiente molto promettente e redditizio per i fornitori di servizi in abbonamento. La tecnologia Blockchain è generalmente molto versatile e quindi non ci si deve preoccupare delle sfide poste come il più delle volte, Blockchain trova soluzioni praticabili. Sarà sicuramente interessante vedere il modello adottato e funzionale.

Leave a Reply

Please Login to comment

Newsletter

Community