Tokens24.com is your single stop for crypto

Una guida per principianti a Bitcoin e all’anonimato

Basics

I veterani di Bitcoin sanno che le loro transazioni non sono anonime. Tuttavia, i nuovi utenti potrebbero avere bisogno di una spiegazione su come recuperare la loro privacy.

Base della transazione Bitcoin: Ingressi e uscite
Il protocollo Bitcoin è costituito da una serie di ingressi e uscite transazionali. Gli ingressi sono indirizzi bitcoin utilizzati per l’ invio di bitcoin, che possono essere utilizzati solo con un tasto indirizzo privato. Le uscite sono indirizzi utilizzati per inviare bitcoin. Ogni transazione sposta il bitcoin da uno o più indirizzi o ingressi a uno o più indirizzi o uscite.

È possibile che una transazione abbia un solo ingresso e una sola uscita. Ma questo è raro, il che significa che la quantità di bitcoin inviato (output) dovrebbe essere uguale ad un importo precedente ricevuto (input).

La maggior parte delle transazioni includono molti ingressi e uscite per una transazione, che sono fusi dal software bitcoin.

Modifica indirizzi
Questi ingressi e uscite utilizzano indirizzi di cambio. Modificare gli indirizzi consente agli utenti di avviare transazioni che restituiscono bitcoin in eccesso da uno o più ingressi al mittente.

Il cosiddetto anonimato del bitcoin
Gli indirizzi Bitcoin non sono legati all’ identità di una persona, rendendoli anonimi, perché chiunque può creare un indirizzo senza condividere informazioni personali, ma anche i mittenti e i destinatari sono anonimi.

Con i dati bitcoin condivisi da nodi su una rete peer-to-peer senza indirizzi IP, anche le origini dei nodi sono anonime.

Problemi di anonimato
Gli aggressori o altri possono connettersi a più nodi sulla rete Bitcoin, raccogliendo dati con cui determinare l’ origine di una transazione.

L’ anonimato di Bitcoin è compromesso anche se una persona condivide la propria identità con un indirizzo bitcoin tramite una terza parte, come un servizio di portafoglio, un negozio online o una transazione con una persona nominata.

Come il clustering può rivelare le identità degli utenti bitcoin
Il clustering comprende diversi input combinati in un’ unica transazione. Questi input possono provenire da indirizzi diversi, ma quando formano un cluster significa che provengono dallo stesso utente.

Modificare gli indirizzi per bitcoin in eccesso può anche essere rivelato attraverso il clustering. Questo perché l’ output non attribuito al mittente è tipicamente (sebbene non sempre) attribuito all’ indirizzo di cambio controllato dal mittente. Alcuni software Bitcoin rivelano anche indirizzi di modifica.

L’ analisi del Taint esamina anche il clustering calcolando quale percentuale di bitcoin proviene da uno o più indirizzi specifici.

Esaminare la quantità di transazioni è un’ altra minaccia all’ anonimato, così come l’ analisi dei tempi, che prendono in considerazione entrambi i modelli di transazioni.

Recupero dell’ anonimato
L’ utilizzo di un software che nasconde il tuo indirizzo IP, o la creazione di un nuovo indirizzo per ogni transazione, sono due modi per proteggere la tua privacy con le transazioni bitcoin. Entrambe le opzioni significano che è quasi impossibile determinare l’ origine di una transazione. Una soluzione più avanzata è l’ utilizzo di mixer – una rete condivisa da più utenti per inviare e ricevere bitcoin. Tuttavia, poiché questi mixer sono centralizzati, le persone all’ interno della rete sapranno che questi indirizzi sono associati alle transazioni bitcoin.  Mixer che richiedono a tutti gli utenti di presentare lo stesso importo, addebitare una tassa casuale, o rompere i tempi delle transazioni può essere più difficile da tenere traccia.

Tuttavia, nonostante gli inconvenienti dell’ anonimato, gli utenti bitcoin hanno un livello di privacy che altri servizi di pagamento tradizionali non possono eguagliare.

Newsletter

Community